Molotov in un negozio ad Aprilia, l’allarme della Commissione Antimafia: episodi non isolati e sottovalutati

di Redazione – L’episodio della molotov lanciata in una vetrina di un negozio di Aprilia durante la pausa pranzo è solo l’ennesimo di una serie di atti intimidatori avvenuti in città negli ultimi tempi.

Sull’argomento si è espressa anche la Commissione antimafia che ha parlato di “fatti gravi che si ripetono con una cadenza preoccupante e forse troppo sottovalutata”. E’ stato il vice presidente della Commissione parlamentare antimafia, Claudio Fava, ad intervenire in merito agli episodi di Aprilia “Si tratta – ha spiegato – del terzo attentato compiuto nel comune pontino in meno di due mesi: il 18 gennaio scorso è stato bruciato un distributore di benzina mentre dieci giorni fa hanno lanciata una molotov contro un’abitazione. Nel territorio di Aprilia e della provincia di Latina questi gravi fatti si ripetono con una cadenza preoccupante e forse troppo sottovalutata”.

“La Commissione antimafia, con la missione svolta a Latina – continua Fava -, ha avviato un primo passo sull’analisi della situazione della criminalità organizzata su questi territori. Ora sono necessari ulteriori approfondimenti: chiederò nel prossimo ufficio di presidenza di richiedere alle prefetture di Roma e Latina informative sugli attentati e le intimidazioni ai danni di imprenditori e commercianti”.

* in foto il  vice presidente della Commissione parlamentare antimafia, Claudio Fava

SHARE