Minturno, false notifiche per le cartelle Equitalia: Confconsumatori sporge querela

di Redazione – Confconsumatori denuncia “una prassi sconcertante messa in atto dagli addetti notificatori di Equitalia” a Minturno. Sono numerose le segnalazioni di residenti che hanno trovato nella cassetta della posta una raccomandata con la quale il notificatore informava che l’atto da notificare era stato depositato presso la Casa comunale. Quando però i contribuenti si recavano in Comune si accorgevano che qui non c’era nessuna notifica di Equitalia. Un fatto gravissimo che “impedisce di fatto la possibilità per l’utente di prendere contezza di quanto si asserisce essergli stato notificato sia per il pagamento, se dovuto, sia per l’eventuale opposizione, se ne ricorrono le condizioni” spiega il responsabile provinciale di Confconsumatori, l’avvocato Franco Conte. Confconsumatori per questo ha deciso di sporgere querela presso la Procura della Repubblica di Cassino al fine di accertare le responsabilità penali esistenti.

“Oltre alla querela, Confconsumatori ha anche provveduto a depositare un’informativa dettagliata sul caso presso il Comune di Minturno, affinché possa prendere tutti i provvedimenti del caso e rendersi parte attiva nei confronti della società Equitalia al fine di evitare ulteriori disagi e danni a carico dei consumatori” conclude la nota di Confconsumatori.

SHARE