Metrolatina e il conflitto di interessi: il direttore dei lavori è anche ad di Cotral

di Redazione – Non basta che la Metro leggera sia una delle opere incompiute più costose della storia di Latina, non basta che il progetto mai realizzato sia l’ennesimo caso su cui indaga la magistratura, non basta che la società Metrolatina chiede 30 milioni di euro al Comune per i ritardi nell’avvio del progetto, adesso si aggiunge anche un bel conflitto di interessi. In pratica il direttore dei lavori, l’ingegner Vincenzo Surace è anche l’amministratore delegato di Cotral di cui fa parte l’Atral Scarl che è una delle società costituenti di Metrolatina. In parole povere il Direttore dei lavori, che dovrebbe fare gli interessi della Committenza, ovvero del Comune di Latina, è a capo di una delle società che compone la cordata di imprese che deve realizzare il progetto.

Questa la denuncia del Comitato Metro Bugia e del suo presidente Massimo De Simone che parla di questa come “solo una delle tantissime e più volte elencate “stranezze” che abbiamo riscontrato in questi lunghi otto anni di attività e che continueremo nel futuro ad analizzare”.

“Atteso che direttore dei Lavori è una figura di grandissima rilevanza nel procedimento – scrive De Simone -, ci pare lecito riflettere sulla legittimità di tale incarico e se tutto ciò abbia comportato una compromissione del fondamentale fattore “controllore-controllato” con ovvie ricadute, in termini negativi, sull’iter dei lavori, con le conseguenze odierne che tutti conosciamo”.

SHARE