Mense nelle scuole romane, la Uil fa marcia indietro su Dussmann: ai bambini cibo di qualità

di Redazione – La recente inchiesta della Uil di Roma e Lazio sulle aziende che gestiscono le mense nelle scuole di Roma ha sollevato molto clamore e qualche polemica. L’indagine dimostrava che molte di queste erano legate a personaggi coinvolti nello scandalo di Mafia Capitale, oppure in passato erano state protagoniste di episodi di intossicazione alimentare. La Dussman Service però ci ha tenuto a precisare di non avere niente a che fare con le recenti inchieste giudiziarie. E per rassicurare la Uil sulla qualità dei pasti offerti ai bambini, ha invitato Pierpaolo Bombardieri, segretario della Uil Roma Lazio, ad assistere a un pranzo in una scuola del VI municipio.

“Con piacere, abbiamo riscontrato che il cibo e la qualità igienica dei locali erano più che soddisfacenti. Abbiamo avuto modo di conoscere anche le cuoche e il personale addetto alla mensa che svolgeva con impegno il proprio lavoro, e le dietiste del Comune, per l’occasione presenti in loco”, ha spiegato Bombardieri. All’incontro erano presenti anche i direttori risorse umane e filiale della Dussmann Service. La Uil si è ricreduta rispetto a quanto scritto nella sua indagine diffusa a fine gennaio. Dussmann si è resa disponibile a un confronto periodico con gli addetti al settore per garantire la qualità dei pasti somministrati ai bambini “Ci auguriamo di poter avere uguali riscontri ogni giorno anche nelle altre mense delle scuole capitoline”, ha concluso Bombardieri.

SHARE