Meno Poste in provincia di Latina: chiudono gli uffici di Suio, giorni alterni a Castelforte e Sermoneta

di Redazione – Poste Italiane ha annunciato un piano di rimodulazione degli uffici postali in provincia di Latina “per adeguare l’offerta all’effettiva domanda sul territorio”. Se da una parte il piano prevede particolari garanzie per i Comuni montani e le isole minori, dall’altra sarà predisposta la chiusura dell’uffico di Suio, la cui operatività sarà trasferita nel limitrofo ufficio di Castelforte, e dello sportello postale all’interno del Tribunale di Latina. Ridimensionati, invece, le poste di Campodimele e di Sermoneta che saranno aperti solo a giorni alterni pur conservando l’intera offerta di prodotti e servizi.

Quindi su tutti i 33 comuni pontini, gli uffici operativi saranno 89, per un totale di 322 sportelli e 45 sale consulenza e finanziamenti, oltre a due Aree Self in centro a Latina e a SS. Costa e Damiano. Di questi 89 uffici, 86 saranno aperti anche il sabato e 18 con orario continuato dalle 08.20 alle 19.05.

Un ridimensionamento che non piace soprattutto al sindaco di Sermoneta, Cladio Damiano, che dice di aver appreso dalla stampa di questa intenzione di Poste Italiane. “Una notizia – spiega il primo cittadino – che all’Amministrazione Comunale di Sermoneta non piace, anche alla luce del grande lavoro fatto in questi anni dal Comune in collaborazione con la direzione provinciale di Poste Italiane per tutelare questo importante punto di riferimento per la comunità e per renderlo ancora più efficiente e funzionale”. In caso di chiusura, ricorda Damiano, “i cittadini e i commercianti del centro storico sarebbero costretti a percorrere una decina di chilometri fino all’ufficio postale di Monticchio, con tutti i disagi che ne conseguono specialmente per le persone anziane”. Per questo di dice pronto “a ogni tipo di mobilitazione ed azione volta a scongiurare questa ipotesi e di certo potrà contare sulla collaborazione della cittadinanza”.

SHARE