Manutenzione delle scuole, Di Rubbo contro i sopralluoghi del PD: “Solo propaganda”

di Redazione – L’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Di Rubbo ha voluto dire la sua sui fondi che la Regione Lazio ha stanziato per le scuole. E non ha risparmiato critiche al PD che ha fatto sapere che inizierà un tour negli istituti stilando una lista di lavori da eseguire. Il Comune, dice di Rubbo, ritiene la sicurezza nelle scuole una priorità e ha già previsto interventi da eseguire, tanto da aver fatto domanda alla Regione per ottenere dei finanziamenti. “Apprendiamo, quindi, con stupore dello stanziamento da parte della stessa Regione Lazio – continua l’Assessore – di somme da destinare ad interventi nelle scuole: prendiamo atto positivamente di questo provvedimento e siamo già pronti a realizzare gli interventi, anche sulla base del lavoro che viene costantemente compiuto nell’apposita commissione consiliare”. Di Rubbo si dice anche soddisfatto della scelta di come distribuire i finanziamenti viene presa direttamente dai Comuni. E ricorda: “È competenza istituzionale delle amministrazioni comunali provvedere alla gestione e manutenzione degli edifici scolastici, d’intesa con i dirigenti scolastici e secondo le linee stabilite dal Consiglio comunale”.

Poi parte l’attacco al PD e a tutti quei soggetti politici che vogliano fare i sopralluoghi negli istituti scolastici, definiti “irrituali e fuorvianti”. “Qualora i dirigenti scolastici ritengano di far intervenire i partiti politici, sappiano che anche i partiti di maggioranza sono disponibili ad effettuare sopralluoghi promozionali – attacca Di Rubbo – Invito il PD ad attivarsi per sollecitare il Governo nazionale al fine di sbloccare dal patto di stabilità le somme destinate alle scuole”.

Infine, Di Rubbo ricorda gli interventi eseguiti nel 2014, per i quali il Comune ha stanziato 800 mila euro per la manutenzione ordinaria e 350 mila per quella straordinaria. “La volontà dell’Amministrazione comunale è chiara e con le risorse a disposizione abbiamo cercato di dare risposte alle numerose richieste che arrivano ogni giorno dai dirigenti scolastici”, dice Di Rubbo, prima di elencare gli interventi eseguiti. Tra i tanti cita interventi nella materna di Borgo Isonzo, nella scuola media Da Vinci, ma anche negli istituti di Borgo Santa Maria e Borgo San Michele, oltre all’ampliamento della scuola di Via Cimarosa e conclude ricordando la trasformazione di alcune centrali termiche delle scuole da gasolio a gas.

SHARE