Latina Calcio 1932, Rosario Rizzo: “Ci vuole mentalità dal primo minuto”

Rosario Rizzo
Rosario Rizzo

La consueta conferenza stampa del Latina Calcio 1932 si è svolta oggi, mercoledì 18 Ottobre alle ore 17:30 presso la sala conferenze dello stadio Francioni. Il protagonista è stato Rosario Rizzo, terzino sinistro della rosa del mister Andrea Chiappini.

Domenica 22 Ottobre alle ore 15:00, il Sassari Calcio Latte Dolce attende in casa il Latina Calcio. La squadra sta studiando la formazione avversaria e si sta preparando al meglio per affrontare quest’ottava giornata di campionato.

Parla Rosario Rizzo: “Affronteremo l’ultima in classifica, è vero ma andiamo in Sardegna, e li tutti i campi sono difficili. Dobbiamo giocare come se stessimo giocando con la prima in classifica, non bisogna sottovalutare niente perché, soprattutto in questi campionati, ogni partita ha una storia a sé. Ci vuole mentalità dal primo minuto.”

Il ruolo in campo di terzino sinistro titolare è in ballottaggio tra Nelson Atiagli e Rosario Rizzo, che però non parte dal primo minuto in campo da due partite: “È normale che non giocare non fa piacere, però ci si deve allenare dando il massimo, e sarà il mister poi a scegliere, e ovviamente lo farà in buona fede.”

Ormai sono passate sette giornate, e come dicono i risultati, dalla prima uscita del Latina Calcio, alle ultime, il cambiamento della squadra si è notato: “All’inizio eravamo ancora in rodaggio, adesso cominciamo a stare bene, a conoscerci tutti e, come avete visto anche voi, è tutta un’altra cosa.”

Parlando del Latina Calcio come squadra: “Secondo me il Latina è una squadra forte. Ci siamo incontrati che non conoscevamo neanche il nome l’uno dell’altro, quindi da qui fino alla fine è una squadra che deve ancora dire tanto.”

SHARE