Latina-Bari 2-1, un rigore di Corvia e la punizione di Scaglia rilanciano i nerazzurri

Latina-Bari

Il Latina Calcio batte il Bari 2-1 nella partita andata in scena al Domenico Francioni e conquista tre punti importanti per la classifica e per la panchina di Vivarini.

A sbloccare il risultato ci ha pensato Daniele Corvia dal dischetto. Al 12° infatti Doumbia ha steso in area Nica. Per l’arbitro è rigore, mentre Moras viene ammonito per proteste. Dagli 11 metri Corvia non sbaglia, spiazza il portiere e porta i nerazzurri in vantaggio. Il raddoppio arriva di nuovo su palla inattiva. Stavolta è Gigi Scaglia a segnare con una parabola perfetta che al 44° beffa l’estremo difensore dei “galletti”.

Il primo tempo si è chiuso sul 2-0. Al rientro in campo al 7° minuto brividi al Francioni. Un doppio palo di Martinho con intervento di Pinsoglio nega al Bari il gol che poteva riaprire la partita. Al 14° è ancora il palo ad essere fatale, stavolta per il Latina Calcio: punizione di Scaglia, Garcia Tena sfiora di testa ma colpisce il legno. Al 18° il Bari accorcia le distanze con De Luca, neoentrato, che segna su colpo di testa. Al 24° Pinsoglio si supera e con una gran parata nega il raddoppio ancora una volta a De Luca, che fallisce il gol del pareggio. Al 36° invece è Micai a fare il miracolo e a negare a Corvia il gol del 3-1. Si chiude così: Latina-Bari 2-1, in una partita avvincente e ricca di emozioni, che salva mister Vivarini.

LATINA-BARI 2-1

LATINA: Pinsoglio; Bruscagin, Dellafiore, Garcia Tena; Nica, Bandinelli, Mariga, Scaglia, Di Matteo; Corvia, Acosty. A disp. Tonti, Regolanti, Coppolaro, Gilberto, D’Urso, Rocca, Rolando, Paponi, Amadio. All. Vivarini.

BARI: Micai; Cassani, Moras, Di Cesare, Daprela; Furlan, Fedele, Valiani, Doumbia; Brienza, Maniero. A disp. Ichazo, Romizi, Tonucci, Boateng, Basha, De Luca, Martinho, Castrovilli, Capradossi. All. Stellone.

ARBITRO: Abisso di Palermo (Rocca di Vibo Valentia e Robilotta di Sala Consilina).

SHARE