La Rosa: l’assessore trasparente, ma nel senso che non si vede

di Massimo Guida – Avevamo accolto con molta soddisfazione la nomina dell’ex prefetto Salvatore La Rosa ad assessore all’urbanistica, avevamo parlato di lui come simbolo di legalità e trasparenza nella nuova giunta Di Giorgi. Ecco, adesso dopo esattamente due mesi dalla sua nomina, possiamo dire che se la legalità lascia ancora a desiderare, sulla trasparenza La Rosa sta lavorando molto bene. Infatti il neo assessore non si vede spesso, diciamo quasi mai, soprattutto in Commissione e soprattutto quando viene chiamato a parlare dei piani particolareggiati.

E’ il caso della Commissione commercio di martedì scorso quando all’ordine del giorno, oltre all’approvazione di verbali vari, c’era solo la “visione degli strumenti attuativi oggetto di revisione per la verifica e la compatibilità sul sistema commerciale esistente – PPE R2, R3, R6″ per la quale era prevista l’audizione Assessore Dott. La Rosa. L’assessore non si è presentato, per motivi di salute, scatenando l’ira del consigliere democratico Omar Sarubbo che aveva commentato “Scelgano loro il momento in cui metterci la faccia ma basta fuggire. Basta!”.

Lo stesso Sarubbo si è visto costretto a rimandare la riunione della Commissione Trasparenza, prevista per oggi, che aveva come unico ordine del giorno l’audizione dell’ex prefetto “al fine di acquisire informazioni ufficiali relativamente alla procedura di sospensione dei piani particolareggiati” per l’indisponibilità dell’assessore all’urbanistica Salvatore La Rosa.

Per venerdì prossimo, il 20 febbraio, è convocato il Consiglio comunale straordinario su richiesta dei consiglieri sulla situazione urbanistica e sulla revisione dei piani particolareggiati, chissà se almeno là l’assessore si farà vedere.

SHARE