La redazione de Il Quotidiano di Latina in sciopero: stipendi arretrati e promesse non mantenute

di Eleonora Spagnolo – Non c’è pace per Il Quotidiano di Latina. Dopo le dimissioni dello storico direttore Alessandro Panigutti, la redazione ha  annunciato uno sciopero che coinvolgerà anche i giornalisti del Quotidiano di Ciociaria e del Quotidiano di Cassino. Il motivo dell’agitazione sta nel mancato pagamento degli stipendi che non vengono erogati da dicembre. Nella nota diffusa da Stampa Romana, la redazione scrive che l’amministratore unico della Q.a.p. Srl, Ferdinando Leonardi, ha annunciato lo scorso 31 gennaio che gli stipendi arretrati non sarebbero stati pagati prima di febbraio. Inoltre ha rifiutato di erogare il 10% della mensilità di dicembre. I ritardi, dicono dalla redazione, sono stati frequenti ma adesso la misura è colma, questo lasciano intendere le loro parole.

L’adesione allo sciopero sarà totale ed è definita “Inevitabile e quanto mai necessaria”. I giornalisti spiegano che l’agitazione non ha nulla a che vedere con l’insediamento del nuovo direttore, Michele Cervo, che ha sostituito il dimissionario Panigutti. 

Ma i lettori del giornale potrebbero non rimanere a bocca asciutta. L’editore starebbe tentando di far uscire il numero di martedì contando sul lavoro dei collaboratori esterni. È un destino ingrato quello del giornale cartaceo cardine dell’informazione politica di Latina. I giornalisti infatti si sono più volte sacrificati pur di mantenere in vita il quotidiano che dalla gestione Ciarrapico, passando per quella Palombo e poi della Qap, con il ben noto cambio di nomi da Oggi Latina e infine Il Quotidiano di Latina, ha vissuto varie vicissitudini. Ma adesso che  il giornale sembrava aver ripreso una nuova vita con il cambio di editore, evidentemente poco è cambiato per i giornalisti che si sono trovati alle prese ancora con pagamenti in ritardo e dilazionati, vedendo così mancare le condizioni basilari per lavorare con professionalità e serenità.

IL QUOTIDIANO DI LATINA NON È LATINA OGGI: IL TRIBUNALE DI ROMA RESPINGE L’ISTANZA DELLA NEO SRL

IL QUOTIDIANO DI LATINA RESTA IN EDICOLA. PER I GIUDICI PUÒ CONTINUARE L’ATTIVITÀ EDITORIALE

OGGI LATINA CAMBIA DI NUOVO NOME, IN EDICOLA IL QUOTIDIANO DI LATINA

LATINA OGGI ULTIMO ATTO? IL FUTURO DELL’EDITORIA PONTINA SI GIOCA IN TRIBUNALE

“LATINA OGGI” FALLISCE, IN EDICOLA “OGGI LATINA”. LETTORI BEFFATI

SHARE