La forma del consiglio, la lezione della Regina d’Inghilterra

Banchi-minoranza-Consiglio-Comunale

La forma è sempre sostanza, da noi in occidente (sì, quello di Pericle) funziona così. Il rigore della forma. La Regina d’Inghilterra ancora oggi per paura che abusi del suo ruolo fa anticamera prima di entrare nella Camera dei Comuni. Quell’assemblea è così sacra che anche la Regina, di cui i membri dell’assemblea sono sudditi, deve “rispetto”, rigore. Forma e ferme per la libertà.

Invece a Latina il civismo della trasparenza onesta non onora quella forma, vede quell’assemblea come una “non priorità”. Siamo nel tempo del “dateci tempo” associato alla condizione del “non è priorità”. In Consiglio la maggioranza ha sulle deliberazioni pareri “negati” alla minoranza, in consigli convocati senza la minoranza.

Come se Sua Maestà Britannica invece di fare anticamera giocasse dentro l’aula. Certo è presto, certo è prestissimo, bisogna dargli tempo, ma Pericle? Già, quello della democrazia degli antichi, delle assemblee, lo abbiamo annunciato e dimenticato? Sapete non riesco a stare dalla parte delle maggioranze, sarà che mi piaceva Matteotti, ma questo è. La forma è sostanza, ma bisognerebbe saperlo, il rispetto è educato.

SHARE