L’8 marzo a Latina: dibattiti, libri e film per celebrare la donna e respingere la violenza

di Redazione – La Festa della Donna è alle porte, e dal Comune di Latina non arrivano eventi ma un significativo messaggio lanciato dall’unica esponente del gentil sesso nella giunta di Giovanni Di Giorgi, Marilena Sovrani. “Io, in questa giornata, come politico impegnato insieme all’Amministrazione di questa città, ma soprattutto come donna, sento la responsabilità di promuovere e mettere in campo tutta una serie di misure per garantire una politica di genere, che tuteli le donne da ogni forma di sopraffazione e di violenza e che ne valorizzi il merito e il talento, vera forza delle donne, vera ricchezza per la società”, dice l’Assessore. Marilena Sovrani vuole promuovere il suo impegno e quello di tutti nella lotta contro il femminicidio e ogni discorso di violenza sulle donne. Nelle sue parole non manca spazio anche a quanto ancora resta da fare per raggiungere la parità di genere, che la donna merita per le sue capacità. “È questo il mio impegno che sento di portare avanti in prima persona e con la collaborazione di tutte le donne che ho accanto”, dice in conclusione l’Assessore Sovrani.

A Latina l’8 marzo sono in programma diversi eventi per celebrare la festa della donna. Valore Donna organizza dalla mattina alle 10 un banchetto in Piazza del Popolo dove si venderanno torte per autofinanziarsi e si spiegheranno le attività dell’associazione. Alle 19 al circolo don Luigi Sturzo l’Associazione presieduta da Valentina Pappacena terrà un dibattito sulla vionenza di cui le donne sono vittime, che prevede anche la presentazione del libro “Una tranquilla violenta domestica domenica” di Flora Tumminello, presente all’evento. Al centro Don Luigi Sturzo ci sarà anche la mostra durata da Fabio D’Achille e Mad “L’arte e la donna”, con le istallazioni di Simonetta Massironi e Maria Antonietta Scarpari.

A proposito di libri, l’Associazione Culturale Passepartout approfitterà dell’8 marzo per la presentazione del libro “Le vergini di Vesta”. L’evento è in programma alle 18 presso la sede dell’Associazione in via Filippo Corridoni nella piazzetta del Quartiere Nicolosi. Interverranno la giornalista Marina Simeone e il principe Guglielmo Giovannelli Marconi, nipote dello scienziato Guglielmo Marconi. Si parlerà del ruolo della donna nel mondo arcaico indoerupeo, e in particolare del ruolo delle vestali e della mater familias.

Infine, l’Associazione culturale Barravento propone due film sul ruolo della donna per celebrare degnamente l’8 marzo. L’appuntamento (tappa ufficiale del progetto LibrOn The Road) è alle 18.30 presso l’Officina delle Arti di Latina, in Via XXIV Maggio. Sarà proiettato prima il documentario di Simona Risi del 1949, “Le White”; alle 20.30 è la volta di “Nasty Old People”, del 2009, regia di Hanna Sköld. Sono due pellicole firmate da due donne che dimostrano come il loro ruolo del cinema non sia solo quello di soggetto-oggetto, ma anche quello di promotore-creatore.

SHARE