Investire nella Cultura a Latina, il dibattito con Silvia Costa parte dalle esperienze di Matera e Mantova

convegno-cultura-Latina

Si è tenuto ieri nell’Aula Magna del Liceo Grassi l’incontro promosso dal PD “Investire nella Cultura come leva di sviluppo economico e per rendere la comunità più coesa e solidale”. L’iniziativa ha visto la presenza dell’europarlamentare Silvia Costa. Sono intervenuti di volta in volta Cinzia Romano, responsabile provinciale Cultura PD; Salvatore La Penna, Segretario Provinciale PD; il Sindaco di Latina Damiano Coletta; il Sindaco di Formia Sandro Bartolomeo; il responsabile ufficio studi nazionali delle Acli Paola Vacchina; il maestro Claudio Paradiso presidente del D.M.I.; l’arch. Simone Capra; Rino Piccolo della Film Commission Provincia Latina; Francesco D’Ottavi di Associazione Cavata Flumen; Maurilio Cipparone che ha illustrato un progetto che lega ambiente e cultura a Sermoneta.

Nel corso dell’incontro si è parlato di come investire nella cultura sia una scelta strategica per creare opportunità, crescita economica e coesione nella comunità cittadina. Si è preso ad esempio le esperienze di città come Brema e Bilbao. È stato sottolineato che il comparto culturale e creativo in senso stretto vale 90 miliardi di euro e il 2018 sarà l’anno europeo del patrimonio artistico: un’opportunità eccezionale per l’Italia.

Con i sindaci di Matera, capitale europea della cultura e Mantova, capitale italiana della cultura si è parlato di come stimolare una nuova stagione per Latina e per le altre comunità che vogliano mettersi in gioco. A Latina basterebbe partire dalla valorizzazione di strutture come la Biblioteca, Palazzo M e la Casa della Musica per poi dare vita a iniziative culturali, di valorizzazione di siti ambientali e archeologici. E ancora, è necessario pensare a progetti di qualità per i servizi al turismo, creare partnership tra pubblico privato per favorire l’industria culturale e l’economia creativa, fare progetti di rigenerazione e riqualificazione urbana, politiche per la qualità del verde secondo il concetto della città giardino, per un contesto urbano di grande vivibilità e a misura delle persone, e dare sostegno alla creatività e alla valorizzazione delle realtà ed espressioni culturali del territorio. Tutti questi e non solo, sono i riferimenti per cogliere la sfida di Latina città per la cultura.

“Un progetto di investimenti di cinque anni per Latina perché possa dare vigore ad un rinascimento urbano e proporsi alla realtà italiana ed europea. L’obiettivo è operare un cambio di mentalità per affermare un nuovo modello di sviluppo a Latina e per le altre città della provincia – così Claudio Moscardelli, tra gli organizzatori dell’iniziativa -. Per questo ho promosso con il PD provinciale un’iniziativa con l’on.le Silvia Costa Presidente della Commissione Cultura del Parlamento europeo, il Sindaco di Matera Raffaello De Ruggeri, capitale europea della cultura nel 2019, il Sindaco di Mantova Mattia Palazzi capitale italiana della cultura 2016. Abbiamo avuto l’opportunità di ascoltare le esperienze di amministratori di città italiane leader negli investimenti nella cultura”.

* Foto presa dal profilo Facebook di Gennaro Ciaramella

SHARE