Inchiesta Touchdown, gli arrestati scelgono il silenzio davanti al gip

Questa mattina altri quattro indagati nell’inchiesta Touchdown sono sfilati avanti al giudice Giuseppe Cario. Nessuno di loro però ha risposto alle domande del gip, preferendo restare in silenzio o rilasciando soltanto qualche spontanea dichiarazione per chiarire alcuni aspetti. L’assessore ai Lavori pubblici di Cisterna, Danilo Martelli, difeso dall’avvocato Maria Teresa Ciotti, e il consigliere comunale Giovanni Giarola, assistito dall’avvocato Alessandro Paletta, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il consigliere Filippo Frezza e l’ex vicesindaco e assessore all’Ambiente, ecologia e verde Marco Muzzupappa, difesi entrambi dagli avvocati Orlando Mariani e Francesca Apponi, invece hanno spiegato alcuni punti, poi sono rimasti in silenzio.

Domani, 15 dicembre, saranno invece ascoltati l’imprenditore Raffaele Del Prete, che si è costituito in carcere due giorni fa, il vicesindaco di Cisterna Alvaro Mastrantoni, l’imprenditore Andrea Caiazzo e il funzionario della Provincia di Latina Americo Iacovacci.

SHARE