Il Quotidiano di Latina, sequestrate le quote della società editrice QAP srl

di Redazione – Non c’è pace per Il Quotidiano di Latina e per i suoi giornalisti. Dopo lo sciopero del 3 febbraio al quale ha aderito il 100% dei lavoratori ma che, nonostante questo, non ha impedito all’editore di stampare il giornale, continuano i problemi per la società editrice. Proprio a seguito della mobilitazione, infatti, il Tribunale il 6 febbraio ha disposto il sequestro delle quote della società QAP srl e ha nominato come amministratore giudiziario Simone Debilio. Il provvedimento è stato firmato dal gip Giuseppe Cario su richiesta del sostituto inquirente Luigia Spinelli nell’ambito dell’inchiesta che vede indagati Andrea Palombo e la moglie Sandra Capozzi per bancarotta della società Neo srl.

Secondo i magistrati, infatti, dietro la società QAP, di cui è amministratore Ferdinando Leonardi, ci sarebbe ancora Andrea Palombo che pare abbia avuto anche un ruolo determinante nella decisione di far uscire comunque il giornale nonostante lo sciopero. L’ex consigliere comunale di Latina, ufficialmente si era defilato dalla società a maggio scorso quando ancora il giornale di chiamava “Oggi Latina” cedendo le sue quote a Stefano Gori.

Intanto va all’asta la testata “Editoriale Oggi” e dei marchi editoriali non registrati “Latina Editoriale Oggi”, “Ciociaria Editoriale Oggi” e “Cassino Editoriale Oggi” e  tra le offerte c’è anche quella di una cooperativa guidata proprio da Andrea Palombo. Ennesimo colpo di scena nell’editoria pontina: nelle edicole potrebbe uscire un “nuovo” Latina Oggi e cioè quello che rileva l’eredità della società di Ciarrapico e parallelamente Il Quotidiano di Latina.

Non sappiamo come andrà a finire, speriamo solo che a farne le spese non siano sempre i lavoratori e che non si penalizzi l’informazione. 

IL QUOTIDIANO DI LATINA NON È LATINA OGGI: IL TRIBUNALE DI ROMA RESPINGE L’ISTANZA DELLA NEO SRL

SHARE