I quadri viventi di Marina Rapone contro la violenza sulle donne

marina_rapone
Un'opera di Marina Rapone

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, l’artista pontina Marina Rapone crea un percorso di quadri viventi nel Liceo Pilo Albertini di Roma. Gli studenti sono i protagonisti dei quadri, la scuola diventa un museo e uno spazio dove si insegna il rispetto e si formano gli uomini e le donne di domani.

Il percorso è una sorta di Via Crucis nella mente degli assassini: dall’intenzione di uccidere fino alla tragedia. A concludere l’evento il primo giuramento contro la violenza sulla donna: i ragazzi giureranno di non usare mai alcun tipo di violenza.

SHARE