I cavalli sequestrati al clan Di Silvio sfamati dal Comune in attesa di nuovi proprietari

cavalli-Di-Silvio
Le operazioni di sgombero sui terreni comunali.

Il Comune di Latina si sta facendo carico dei cavalli sequestrati nelle stalle sorte su terreni occupati abusivamente da esponenti del clan Di Silvio. Lo si legge in una determina dirigenziale apparsa sull’Albo Pretorio in cui il Comune impegna 247 euro per l’acquisto di 15 sacchi di mangime e 1.258 euro per comprare 20 rotoli di fieno.

I nove cavalli erano tenuti nelle stalle costruite sui terreni di Via Gran Sasso d’Italia e Via Copenaghen, di proprietà del Comune. L’operazione era scattata il 20 settembre scorso. Da allora i cavalli sono custoditi dal Corpo Forestale dello Stato, che ha chiesto al Comune di provvedere al sostentamento in attesa che gli equini trovino una sistemazione definitiva. Nella delibera viene specificato che ai futuri proprietari saranno addebitate le spese che l’amministrazione sosterrà per cibare i cavalli.

SHARE