“High tech e saperi”, a Formia si discute del rapporto tra adolescenti, scuola e internet

di Redazione – Formia presta attenzione al rapporto tra giovanissimi e tecnologie 2.0. A loro è dedicato il convegno dal titolo “High tech e saperi, vivere in 2.0” che si terrà sabato 24 gennaio alle 18.30 presso la sala Ribaud del Comune di Formia. Si tratta del secondo appuntamento del ciclo di incontri “Nativi digitali 2.0” voluto dalla Formia Mentis School e che ha riscontrato un ottimo successo di pubblico.

Il convegno si concentrerà in particolare sul rapporto con internet dei ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 18 anni. Si parlerà anche della facilità con cui gli adolescenti di oggi possono connettersi, grazie a dispositivi portatili quali tablet e smartphone. L’obiettivo dei relatori è quello di educare gli adolescenti al consumo consapevole di strumenti e applicazioni digitali. Si cercherà anche di illustrare quali sono le applicazioni che possono aiutarli nello studio e quali sono le fonti da cui attingere approfondimenti anche per materie extrascolastiche.

“L’approccio interdisciplinare – spiega Sara Mastrobattista una delle responsabili dell’incontro – è stato da me deciso per dare per primi come scuola l’esempio che è possibile lavorare ed insegnare con approccio olistico ed aperto all’esperienza di un apprendimento di tipo orizzontale (ad esempio mentre l’insegnante spiega l’alunno ha già trovato in rete degli arricchimenti all’argomento che condivide con la classe) che può avvenire in modo più consono alle nuove generazioni digitali”.

SHARE