Giornata del Ricordo, Di Giorgi omaggia i martiri delle Foibe a Basovizza

di Redazione – C’era anche una delegazione di studenti pontini alle celebrazioni a Basovizza nella Giornata del Ricordo dei martiri delle Foibe. A guidare la delegazione pontina c’erano il Sindaco Giovanni Di Giorgi, l’Assessore Marilena Sovrani, Cesare Bruni, Fausto Furlanetto e Luca Bracchi. Presente alla cerimonia anche il sindaco di Trieste Roberto Cosolini, e il governatore del Friuli, Debora Serracchiani. Di Giorgi ha reso omaggio alle vittime deponendo una corona al monumento delle Foibe. Con l’occasione il Sindaco di Latina ha incontrato anche il suo omologo triestino, con il quale ha scambiato dei doni simbolici in segno di amicizia tra le due città.

Per Di Giogri la presenza della delegazione di Latina è motivo di orgoglio. “Latina è nata e cresciuta grazie anche all’apporto di tante diverse etnie ed ha avuto la responsabilità e l’orgoglio di accogliere gli esuli giuliano-dalmati, contribuendo a non far dimenticare questa pagina tragica e triste della storia italiana.”

Giornata_del_Ricordo_Latina_1.jpgAnche a Latina si sono svolte celebrazioni in ricordo delle Foibe. A rappresentare le istituzioni Gianni Chiarato e il Prefetto Faloni. Nel capoluogo pontino c’è stata una messa in ricordo delle vittime nel Villaggio Trieste e la deposizione di una corona al monumento alle vittime delle delle Foibe. “Latina deve la vita agli agricoltori scesi dal Nord-Est per realizzare le opere di bonifica. Ma proprio quelle opere di bonifica hanno salvato la vita agli agricoltori, strappandoli dal rischio delle foibe che è stato purtroppo conosciuto da chi è rimasto, nelle terre di confine, vittima del Maresciallo Tito. Latina rende omaggio ai caduti”, così ricostruisce la storia Gianni Chiarato. “Una pace giusta, non può che partire dal ricordo delle pagine dolorose della nostra storia, per trarre da quei ricordi l’ammonimento a non riviverle mai”, questo il suo messaggio.

SHARE