Gaeta, recuperato il corpo del comandante del peschereccio Rosinella

È stato ritrovato il corpo del comandante del peschereccio Rosinella, affondato nel Golfo di Gaeta ad aprile scorso. I resti di Giulio Oliviero sono stati recuperati ieri sera dai vigili del fuoco della 5A squadra di Gaeta coordinati dal personale della Capitaneria di Porto.

Il peschereccio era partito dal porto di Formia il 19 aprile ed era affondato lo stesso giorno. Dopo ore di ricerche incessanti il relitto era stato individuato e, all’interno, erano stati ritrovati i corpi di Khalifa e Saipeddine Sassi, padre e figlio che facevano parte dell’equipaggio, insieme al comandante Oliviero, di cui si erano perse le tracce.

Due giorni fa il relitto del peschereccio è stato recuperato e trasportato al porto commerciale di Gaeta e, grazie al lavoro incessante della Capitaneria di porto, la salma è stata individuata in un gavone della nave.

SHARE