Futuro di Latina Ambiente, Cozzolino certo: Di Giorgi prorogherà il servizio in attesa delle elezioni

di Redazione – Sul rapporto tra il Comune e Latina Ambiente, torna ad inveire il PD. Dopo il Consiglio Comunale del 16 marzo, chiuso con il rinvio delle decisioni a successive sedute, è Alessandro Cozzolino a ribadire ancora una volta come l’atteggiamento di Giovanni Di Giorgi riveli la volontà di arrivare a dicembre 2015 senza alternative a Latina Ambiente: questo obbligherebbe il Comune a prorogare il contratto. A dimostrarlo sarebbe una relazione tecnica del presidente della società partecipata dal Comune, Massimo Giungarelli, che Di Giorgi avrebbe nascosto anche alla sua stessa maggioranza. “Rimane evidente, quindi, che la rottura che Di Giorgi ed il suo ex vice, Cirilli, avevano promesso di attuare nei confronti della Latina Ambiente era una bugia. Anzi, ora il sindaco prende a braccetto la partecipata in vista delle prossime elezioni comunali”, attacca Cozzolino.

La relazione di Giungarelli conterrebbe i dati tecnici su cui Giovanni Di Giorgi intendeva basarsi per decidere come affidare il servizio di gestione rifiuti al termine del contratto con Latina Ambiente. “Questo è un atteggiamento irrispettoso nei confronti di tutti. Risulta essere, invece, un atteggiamento incomprensibile quello di alcuni consiglieri di maggioranza che criticano il sindaco sul suo modo di agire ma poi votano favorevolmente ad ogni sua decisione”, continua il capogruppo del PD. Il Partito Democratico torna quindi a ribadire che è necessario sostituire Latina Ambiente procedendo verso una gara pubblica. “Il comune di Latina, evidentemente, non ha alcuna intenzione di procedere per questa via trasparente e rimanda ogni decisione per arrivare al prossimo dicembre con l’unica alternativa che sarà quella di prorogare il servizio alla stessa Latina Ambiente”, è il sospetto ribadito ancora una volta in conclusione da Cozzolino.

SHARE