Furti di gasolio dall’oleodotto Eni, arrestati due extracomunitari

I militari del nucleo investigativo del Comando Provinciale di Latina hanno arrestato due uomini ritenuti responsabili del furto di 4500 litri di gasolio dall’oleodotto dell’Eni Gaeta–Pomezia, tramite un allaccio abusivo a Sabaudia.

Le indagini sono state condotte in collaborazione con la stazione carabinieri di Sabaudia e coordinata dal sostituto procuratore della Procura di Latina Giuseppe Miliano, mentre le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal Gip del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone.

I due finiti in manette sono cittadini extracomunitari, uno di origine lituana e l’altro russo. Erano già stati arrestati in flagranza di reato per la stessa tipologia di delitto a marzo scorso quando era stato scoperto a Latina un capannone apparentemente abbandonato che ospitava un impianto identico a quello di Sabaudia.

Le indagini, supportate anche da accertamenti tecnici espletati in sinergia con il Ris di Roma hanno dimostrato che i due episodi sono fra loro collegati.

SHARE