Furti a Latina, Marchiella spinge per la videosorveglianza: servono soluzioni concrete

videosorveglianza

Un tavolo di confronto con le istituzioni e le Forze dell’Ordine per combattere il fenomeno dei furti a raffica che sta interessando Latina, in particolare il Quartiere Q4. Lo ha proposto il consigliere di Fratelli d’Italia Andrea Marchiella che parteciperà a un incontro promosso dai residenti.

“L’escalation di furti che si sta registrando a Latina in questo periodo ci impone l’obbligo di avviare un tavolo di confronto, allo scopo di individuare delle soluzioni concrete che garantiscano ai cittadini quella che abbiamo sempre definito un’assoluta priorità, la sicurezza”.

“L’ultima incursione mi è stata segnalata nel quartiere Q4, in via Paisiello, peraltro a distanza di pochi giorni da un’altra sgradita visita ricevuta dai residenti. Le stesse famiglie – continua l’esponente dell’opposizione – vittime dei ladri hanno organizzato un incontro per fare il punto della situazione, redigendo anche una dettagliata mappatura delle zone e delle abitazioni colpite nel quartiere negli ultimi mesi. Personalmente mi sono messo a loro disposizione e sarò presente alla riunione per raccogliere le richieste e le segnalazioni di tutti. Non basterà questo, però, per trovare delle soluzioni concrete”.

Per Marchiella è necessario promuovere il sistema di videosorveglianza. Ne parlerà con l’assessore al Bilancio Giulio Capirci, “Allo scopo di trovare insieme a lui il modo di sfruttare al meglio le poche risorse disponibili”.

“Auspico l’apertura di un tavolo nel quale ogni parte in causa offrirà il suo contributo – continua Marchiella – e le sue idee per arginare il fenomeno. Sarà preziosissima in tale contesto la presenza delle forze dell’ordine, da ringraziare per gli sforzi profusi quotidianamente nonostante l’annoso problema delle carenze di organico. Ho incontrato tante persone, mi hanno raccontato quanto sia difficile vivere tra le mura delle propria casa e sentirsi continuamente esposti al pericolo, in balia dei ladri. I cittadini meritano delle risposte e noi siamo tenuti a darle attraverso la collaborazione di tutti!”.

SHARE