Forza Italia in stallo. Il partito in silenzio e senza coordinatore dopo l’arresto di Di Rubbo

lista Forza Italia
La lista dei candidati di Forza Italia

L’arresto di Giuseppe Di Rubbo ha lasciato sconcertata Forza Italia, orfana del coordinatore provinciale proprio in vista di due importanti impegni elettorali: il referendum del 4 dicembre e le elezioni provinciali in programma l’8 gennaio.

La frazione pontina del partito di Silvio Berlusconi è rimasta in silenzio, solo i membri del Consiglio Comunale di Latina hanno commentato con frasi di circostanza. Che il partito sia “spaesato” lo dimostra il fatto che per oggi era in programma un evento per il no al referendum, che è stato annullato. Il partito evidentemente non vuole esporsi.

Le indagini su Di Rubbo e Malvaso dimostrano che Forza Italia ha delle responsabilità ben precise nella sfiducia a Giovanni Di Giorgi, determinata dal timore di portare i piani particolareggiati in Consiglio Comunale. Ad oggi nessuno di coloro che votarono la sfiducia si è mosso per ricordare che i fatti di giugno 2015 furono scelte dettate da divisioni politiche e non per tutelare gli imprenditori che avevano interessi nei PPE, come invece ricostruisce la magistratura.

Rimane da vedere se l’imminenza del voto referendario e le elezioni provinciali possano spronare il partito a riorganizzarsi e a dare segni di vita, e, eventualmente, di riscossa.

SHARE