Formia, una settimana di iniziative contro la violenza sulle donne. Sabato 26 tutti alla manifestazione a Roma

mostra_femminicidio_formia_Stefania_Anarkikka
L'esposizione di Stefania Anarkikka nella Corte Comunale di Formia

In concomitanza della “Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” e “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, rispettivamente il 20 e il 25 novembre, l’assessorato Pari Opportunità del Comune di Formia in collaborazione con l’Udi Monteverde ha organizzato una serie di iniziative sulla tutela diritti dell’infanzia e contrasto alla violenza sulle donne.

Presso la Corte Comunale saranno visitabili fino al 2 dicembre due mostre dell’artista Stefania Anarkikka (al secolo Stefania Spanò) dedicate al tema della “violenza assistita” e del femminicidio (“Non chiamatelo raptus”).

“La violenza – commenta la Delegata alle Pari Opportunità Patrizia Menanno – si contrasta con l’informazione, il rispetto, il riconoscimento della dignità altrui. Quello organizzato è un programma ricco e di qualità. Tra tutti gli appuntamenti, mi piace ricordare la prima edizione del premio ‘Pubblicità più rispettosa della donna’. Il termine per la presentazione del materiale in concorso è fissato per il 20 novembre. Invito commercianti, imprenditori ed associazioni a partecipare inviando proprie locandine, manifesti, banner, video o altro all’indirizzo email sindaco@comune.formia.lt.it Per ciascuna delle due categorie individuate (commercianti/imprenditori e associazioni) sarà consegnato un piccolo premio in denaro di 250 euro e una targa ricordo. Avere rispetto per la donna – conclude – significa anche dare di lei un’immagine più dignitosa”.

Vari dibattiti si svolgeranno dal 26 novembre quando è prevista una trasferta a Roma di amministrazione comunale, partner degli eventi e una delegazione delle scuole aderenti per partecipare alla manifestazione nazionale antiviolenza “Non una di meno” che partirà alle ore 14 da Piazza della Repubblica.

SHARE