Federlazio e il documento che unisce tutto il territorio contro la crisi: “Renzi ci incontri”

di Redazione – “Dare vita ad un confronto costruttivo per trovare misure veloci ed efficaci per lo sviluppo delle imprese e del lavoro della Provincia di Latina ed accelerare i tempi per rendere effettive e concrete le nuove misure adottate dal Governo per uscire da questa devastante crisi che ci sta togliendo ossigeno”: questo l’obiettivo di Federlazio che ha chiamato a raccolta i cittadini, i sindaci, le associazioni di categoria, i sindacati e soprattutto gli esponenti politici del nostro territorio contro la crisi. Lo scorso 7 ottobre l’associazione delle piccole e medie imprese del Lazio ha lanciato un grido l’allarme in un incontro dal titolo quantomai esemplificativo: “Un’economia in lutto”. Adesso con la forza dell’unione di più interpreti, la Federlazio è riuscita a raggiungere un risultato storico condividendo e firmando un documento unico “per chiedere al Presidente Renzi di incontraci ed ascoltarci”.

Il documento è firmato dai Consiglieri Regionali rappresentanti della nostra provincia (Enrico Forte, Rosa Giancola e Giuseppe Simeone); dal Presidente della Provincia (Eleonora Della Penna); dai sindaci dei Comuni più grandi (Latina, Aprilia, Cisterna, Fondi, Formia, Gaeta, Pontinia, Priverno, Sabaudia, Sezze, Terracina); dai Presidenti delle associazioni di categoria (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti che insieme a Federlazio Latina hanno dato vita ad Intesa PMI 99.0 e da Coldiretti, Confagricoltura, e CIA); dal Presidente della Camera di Commercio di Latina, Vincenzo Zottola; dalle associazioni a tutela dei consumatori come CODACONS e Adoc; dalle segreterie provinciali dei sindacati (CGIL, CISL, UIL, UGL).

Un risultato importante la firma di questo documento – commenta soddisfatta il Presidente di Federlazio Latina, Antonella Zonetti, che aveva già anticipato questo documento nell’intervista a LatinaQuotidianoTV – un altro passo del percorso avviato lo scorso 7 ottobre. Ricordo la partecipazione attiva di tutti gli invitati e con emozione il momento in cui abbiamo condiviso la forte preoccupazione per il futuro della nostra provincia e la soddisfazione quando, alla mia richiesta se volevamo smettere di preoccuparci e cominciare invece ad occuparci tutti insieme dell’obiettivo comune della sopravvivenza di imprenditori e lavoratori, la risposta è stata un sì unanime”.

“La richiesta d’incontro al Presidente Renzi – afferma il Direttore di Federlazio Latina, Saverio Motolese – ci obbliga a trovare insieme alla politica un progetto vero, concreto e realizzabile per rilanciare lo sviluppo della nostra economia. Accendere un faro che renda ben visibile a tutti, in particolare ai politici che ci rappresentano, le criticità che stanno mettendo in ginocchio le imprese e i lavoratori e trovare tempestivamente soluzioni d’intervento. “Il Caso Latina” merita di essere valutato seriamente a tutti i livelli nazionale, regionale e provinciale considerando il valore in termini di Pil prodotto e di eccellenze imprenditoriali che l’economia della nostra Provincia è in grado di esprimere”.

SHARE