Federlazio chiama Moscardelli: si faccia portavoce della pmi pontine in Commissione finanze

di Redazione – Federlazio chiede al senatore Claudio Moscardelli di portare le esigenze degli piccoli e medi imprenditori di Latina all’attenzione del governo. L’associazione chiede al parlamentare, membro della Commissione permanente Finanze e Tesoro, di ripresentare un emendamento alla Legge di Stabilità 2015 con il quale si concedeva l’opportunità agli imprenditori che chiedevano le rateizzazioni dei debiti di accedere ad una nuova operazione per potere regolarizzare le rate scadute anche se decaduti dal beneficio della rateizzazione, cosa che accade in caso di mancato pagamento di una o più rate anche per oggettive difficoltà.

“Un emendamento – scrive Federlazio in una lettera indirizzata al senatore – che, se presentato ed approvato, offrirebbe una grande possibilità alle imprese, quel poco di ossigeno vitale indispensabile per scongiurare la chiusura di tante aziende e ridare slancio al nostro tessuto economico”.

Questo emendamento era stato presentato dal Presidente della Commissione Finanza del Senato e quindi approvato da tutti i suoi membri, ma poi bloccato dalla Ragioneria Generale di Stato che si occupa della predisposizione del bilancio di previsione e del bilancio consuntivo.

Quindi Federlazio chiede a Moscardelli di farsi portavoce delle richieste dei piccoli e medi imprenditori di Latina ripresentando questo emendamento in Commissione e seguendo l’iter fino all’approvazione finale.

SHARE