Ex Italcraft, l’autorità portuale dimentica i lavoratori e non valuta la revoca delle concessioni

di Redazione – Doccia fredda per gli operai della ex Italcraft di Gaeta. L’autorità portuale alla quale avevano chiesto il ritiro delle concessioni alla Nuova Italcraft non ha preso in considerazione la loro richiesta. Nell’ultimo consiglio direttivo la questione non è stata neppure sfiorata.

Gli ex dipendenti di Italcraft attendevano di essere riassunti dalla nuova società, così come previsto dagli accordi siglati nel giugno scorso. Ma l’azienda non è stata un grado di rispettare gli impegni e da due mesi i dipendenti beffati sono in presidio davanti al cantiere navale. Avevano anche ricevuto il sostegno del Sindaco Cosmo Mitrano che pure si era appellato all’autorità portuale affinché revocasse le concessioni. La richiesta è caduta nel vuoto, ma gli ex operai non demordono e promettono di dare battaglia.

NAUTICA IN CRISI, I SINDACATI SCRIVONO AL PREFETTO PER DISCUTERE DI ITALCRAFT E CANTIERI RIZZARDI

ITALCRAFT, GLI EX OPERAI VANNO IN PROCURA: DALLE ISTITUZIONI NESSUNA RISPOSTA

NUOVA ITALCRAFT, MITRANO ACCANTO AGLI OPERAI CHIEDE LA REVOCA DELLA CONCESSIONE ALL’AUTORITÀ PORTUALE

SHARE