di Redazione – Nonostante sia nota a tutti la pericolosità dell’Eternit, nel comune di Sabaudia persistono strutture interamente ricoperte da questo materiale, molte delle quali anche in stato di abbandono. Per questo il consigliere della lista civica Cittadini al Lavoro, Giada Gervasi, ha presentato una nuova interrogazione al sindaco Lucci e alla sua giunta.

La Gervasi chiede che venga dapprima realizzata una mappatura “degli edifici ed impianti, anche pubblici, dalla quale si evinca la presenza di cemento-amianto” e poi vengano adottate tutte le procedure idonee a smaltire in modo corretto o mettere in sicurezza tali strutture.

“Data l’importanza della questione per la salute pubblica – ha spiegato la Gervasi – ritengo sia opportuno contribuire in percentuale con il bilancio comunale alla bonifica delle aree, attraverso la stipula di apposita convenzione con società specializzate, aiutando così quei cittadini che autonomamente comunicheranno il possesso di tali materiali e l’intenzione di eliminarli immediatamente. A tal proposito credo sia necessario emanare un’ordinanza sindacale, in attesa che il Consiglio comunale possa approvare un regolamento che punisca i trasgressori, costringendoli al pagamento di multe nonché allo smaltimento dei materiali senza contributo comunale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here