Equitalia e commercialisti, accordo per la semplificazione: più trasparenza e accesso alle informazioni via internet

di Redazione – Un protocollo d’intesa tra Equitalia e i commercialisti per “favorire l’efficacia, l’efficienza e la correttezza dell’azione di riscossione dei tributi”. Uno strumento che servirà per agevolare i commercialisti nello smaltimento delle pratiche e nell’accesso alle informazioni delle cartelle dei loro assistiti anche tramite via telematica.
Il contratto sottoscritto da presidente Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (Cndcec), Gerardo Longobardi, e dal presidente di Equitalia, Vincenzo Busa, avrà la durata di due anni.
“La collaborazione con i Commercialisti – ha spiegato Busa- si inserisce nel percorso di semplificazione intrapreso da Equitalia. L’accordo prevede una serie di attività basate sull’impegno reciproco a intercettare anche eventuali criticità che possano emergere nella gestione quotidiana del servizio di riscossione dei tributi, per favorire soluzioni legittime, trasparenti e corrette per evitare ogni possibile disagio per i cittadini e le imprese”.

“Questo protocollo di intesa – dice il presidente del Cndcec, Gerardo Longobardi – è un nuovo frutto della scelta del nostro Consiglio nazionale di interloquire costantemente con le Istituzioni. L’importante collaborazione che si avvia oggi, è finalizzata alla creazione di un rapporto più fluido e diretto con un interlocutore per noi imprescindibile come Equitalia, puntando, tra l’altro, su servizi telematici più efficienti per la professione nonché sull’attivazione di tavoli tecnici congiunti nei quali confrontarsi”.

SHARE