Emergenza carceri sovraffollate, situazione critica a Latina. L’allarme dalla Fns Cisl

di Redazione – La Fns Cisl ha diramato un’indagine svolta dal Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria sullo stato delle carceri del Lazio. Al 31 gennaio 2015, risultano aumentati i detenuti, nei 14 penitenziari sparsi per la Regione. Questi sono 515 in più di quelli che gli istituti potrebbero effettivamente ospitare. La Fns Cisl segnala come particolarmente problematica la realtà di Latina. Nel carcere di Via Aspromonte ci sarebbero 165 detenuti, ben 35 in più rispetto a quelli che potrebbe contenere.

Il Sindacato denuncia come la situazione costituisca un pericolo per le condizioni di sicurezza nelle carceri. A farne le spese è il Personale di Polizia Penitenziaria, che spesso è vittima di aggressione da parte dei detenuti. La Fns Cisl suggerisce quindi di dare la possibilità ai detenuti di poter lavorare in modo da contribuire al loro benessere. Il Sindacato denuncia una situazione paradossale: per mancanza di fondi i reclusi sono lasciati ad oziare, quando invece potrebbero essere impiegati per lavori di utilità.

SHARE