elezioni_sezze_bene_comune_rita_palombi
Rita Palombi

La candidata a sindaco per Sezze bene comune, Rita Palombi, ha incontrato gli agricoltori e gli allevatori per un confronto utile al quale hanno preso parte diverse figure di rilievo nel settore agricolo e zootecnico.

La campagna elettorale è entrata nel vivo e Palombi che vuole rendersi conto parlando con i professionisti e i diretti interessati delle problematiche del settore.

È emersa quindi l’esigenza di porre l’accento su diversi aspetti riguardanti le campagne setine: l’agronoma Fiaschetti ha evidenziato le carenze avvertite dagli allevatori pontini; l’architetto paesaggista Mauloni ha sottolineato l’esistenza di terreni non valorizzati per il loro potenziale che risultano addirittura minacciati da discariche abusive ed inquinamento ambientale. Il professor Tresca ha illustrato le diverse colture tipiche della zona sulle quali si deve investire per il futuro.

“Bisogna operare – ha detto Rita Palombi – per recuperare la coltivazione di quei prodotti agricoli che, nonostante siano un caposaldo della nostra tradizione, hanno subìto un progressivo abbandono”.

“Dobbiamo puntare sulle nostre risorse – ha aggiunto la candidata a sindaco – affinché diventino delle eccellenze; non è pensabile inserirsi in un contesto di economia globalizzata, dove finiremmo schiacciati dalle grandi multinazionali e dall’importazione di prodotti esteri a prezzi stracciati. Il nostro futuro sono i prodotti tipici locali: carciofi, olio, visciole e altre colture tipiche che possono avere un utilizzo in svariati settori. Attraverso un’attenta ricognizione del patrimonio immobiliare e terriero punteremo ad affidare la coltivazione delle terre a giovani imprenditori agricoli, agevolandoli per consentire loro di ottenere quelle eccellenze che possono essere ottenute soltanto in questo nostro territorio. Occorre capire che siamo di fronte ad un bivio: o ci distinguiamo o ci estinguiamo.”