Edilizia scolastica, la Regione stanzia 76,5 milioni di euro per la sicurezza

di Redazione – La Regione ha sbloccato 76,5 milioni di euro di fondi per l’edilizia scolastica e per la messa in sicurezza degli istituti dei 340 comuni laziali. “Il 40% delle scuole non rispetta tutte le norme di sicurezza, in particolare dal punto di vista antisismico e, spesso, mancano anche le certificazioni antincendio” ha detto l’assessore Fabio Refrigeri spiegando che i fondi saranno distribuiti con un criterio innovativo e cioè in base al numero degli alunni presenti in ogni Comune.

Quindi ai 253 Comuni con una popolazione scolastica inferiore ai 1000 alunni andranno 12,8 milioni di euro, i 33 comuni che hanno tra i 1000 e i 2000 alunni riceveranno 3,3 milioni di euro, 8,2 milioni di euro sono per i 15 Comuni con popolazione scolastica compresa tra 5.000 e 10.000, 7,5 milioni di euro sono destinati agli 8 Comuni con popolazione scolastica tra i 10.000 e i 50.000. “Abbiamo deciso di salvare, nel bilancio di dicembre scorso, i fondi per la scuola e per la manutenzione, cioè per affrontare i problemi che vivono spesso le scuole e che riguardano: tetti, agibilità e messa in sicurezza degli edifici – ha detto il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. E‘ molto importante sottolineare questa scelta: malgrado i tagli, non abbiamo toccato la scuola”.

SHARE