DUP, Capirci taglia le bollette: il Comune paga 685 mila euro di telefono: “È troppo”

Giulio Capirci
Giulio Capirci

Giulio Capirci ha fatto letteralmente i conti in tasca al Comune di Latina, scoprendo spese da capogiro sulle bollette. L’Assessore al Bilancio punta a tagliare e risparmiare, ma prima di farlo ne ha portato a conoscenza il Consiglio Comunale in occasione della presentazione del DUP. Prendendo a riferimento il 2015, il Comune ha un conto di 685 mila euro di spese telefoniche, 905 mila euro di risorse idriche e 4,7 milioni di energia elettrica.

685 mila euro di utenze telefoniche francamente mi sembra un po’ troppo”, ha detto senza mezzi termini l’assessore al Bilancio. Come tagliare queste spese? Capirci non si sbilancia sulle utenze telefoniche, ma per quanto riguarda l’acqua, si limita a dire che “Ci sono carenze manutentive che richiedono investimenti”, il riferimento è alla dispersione di risorse idriche.

“Per l’energia elettrica forse ci vuole una revisione dell’intero schema. Ma non abbiamo le risorse per rivedere tutta la struttura dell’illuminazione comunale”, così l’Assessore. Capirci fa presente che il Comune paga l’illuminazione anche per le strade provinciali. Sul tema, il collega Gianfranco Buttarelli ha successivamente chiarito che si tratta di strade prese in carico dal Comune per ragioni di sicurezza verso gli abitanti che su quelle strade hanno edificato. Impossibile invece, almeno per ora, passare a un impianto a led: “Non mi aiuta nell’immediato – conclude Carpici – perché non risparmio un euro sul bilancio del 2017”.

SHARE