Don’t touch, fermato il fratello di uno degli arrestati: estorceva denaro con minacce e violenze

Questura Latina
La sede della Questura di Latina

Ha tentato di estorcere 500 euro, ma è stato denunciato e sorpreso dalla Squadra Mobile in flagranza di reato. Il responsabile è un ragazzo di 27 anni, noto per essere il fratello di uno degli arrestati nell’ambito dell’inchiesta “Don’t Touch”. Il giovane da tempo estorceva denaro a un suo conoscente e coetaneo, dal quale aveva già ricevuto 1.000 euro dietro minacce e percosse.

Gli investigatori della Mobile hanno quindi deciso di appostarsi in abiti civili per sorprendere l’uomo nell’atto di farsi consegnare il denaro, e proteggere la vittima da eventuali violenze. Così ieri, in una zona limitrofa alla SR 148 Pontina, la Polizia ha potuto trarre in arresto l’estorsore. L’arrestato si trova ora trattenuto presso il carcere di Latina, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

SHARE