De Meo approda a Bruxelles: il Sindaco di Fondi scelto come membro del Comitato Europeo delle Regioni

di Redazione – Un nuovo prestigioso incarico attende il sindaco di Fondi, Salvatore De Meo. Per lui è arrivata la nomina a membro del Comitato Europeo delle Regioni. Si tratta di un ruolo al di fuori dei confini nazionali: De Meo è stato scelto dal Governo Italiano per rappresentare gli interessi dell’Italia e delle Regioni italiane all’interno del processo legislativo dell’Unione Europea. Del Comitato fanno parte sindaci e Presidenti di Regione. Con De Meo sedevano tra i banchi di Bruxelles i governatori Crocetta, Marini e Zingaretti (rispettivamente alla guida di Sicilia, Umbria e Lazio) e i sindaci Enzo Bianco, Ignazio Marino e Piero Fassino (Primi Cittadini a Catania, Roma e Torino). Lo scorso 27 gennaio il Consiglio Europeo ha ratificato i nomi proposti dal Governo Italiano, e ora per De Meo inizia un percorso europeo, che svolgerà tra i banchi del PPE (Partito Popolare Europeo).

Per il Sindaco di Fondi si tratta di un prestigioso riconoscimento dopo la nomina a Consigliere e Vice Presidente regionale ANCI e a Consigliere Nazionale ANCI. L’incarico nell’Unione Europea inizierà il prossimo mese e durerà fino al 2020. “Entro nel Comitato delle Regioni con grande soddisfazione ed orgoglio – afferma da Bruxelles il Sindaco Salvatore De Meo – perché potrò rappresentare la Città di Fondi e l’Italia a livello europeo, assumendo un ruolo che mi responsabilizza ulteriormente”. Il ruolo del Comitato, sostiene De Meo, è tanto importante quanto delicato: ad esso spetta il compito di far valere le istanze di Regioni e enti locali prima che l’Europa prenda decisioni che li riguardano. “La Commissione, il Consiglio e il Parlamento devono infatti consultare il Comitato prima che l’UE prenda decisioni su temi di competenza delle amministrazioni locali e regionali, ad esempio su occupazione, ambiente, istruzione e salute pubblica”, spiega in conclusione De Meo.

SHARE