Daniele Nardi sul Nanga Parbat, raggiunti gli 8 mila metri: il buio frena l’aggancio alla vetta

di Redazione – Daniele Nardi è a un passo dalla vetta del Nanga Parbat. Lo scalatore di Sezze stanotte ha fallito il primo aggancio a causa del buio notturno che gli ha impedito di prendere la giusta direzione e di trovare una via in un punto particolarmente roccioso del monte pakistano. Per questo, dopo aver raggiunto gli 8.000 metri di altezza, Nardi e i suoi compagni di spedizione, Alex Txikon e Ali Sadpara sono tornati indietro al campo 4, a quota 7.200 metri.

Ora, i tre riposeranno e poi tenteranno ancora la scalata a partire dalle 2 di notte ora locali. Ci vorranno 12 ore per raggiungere la vetta, a 8.126 metri, sfruttando le condizioni meteo favorevoli. Nel fine settimana infatti è previsto un peggioramento delle condizioni atmosferiche che potrebbe ancora ostacolare Nardi e i suoi. L’impresa dello scalatore setino, raggiungere la vetta del Nanga Parbat in pieno inverno, non è mai riuscita a nessuno prima d’ora.

DANIELE NARDI CAMBIA SQUADRA E PERCORSO: UN’ALTRA VIA PER RAGGIUNGERE LA VETTA DEL NANGA PARBAT

DANIELE NARDI IN DIFFICOLTÀ: UNA VALANGA FRENA IL CAMMINO VERSO LA VETTA DEL NANGA PARBAT

DANIELE NARDI VERSO LA VETTA DEL NANGA PARBAT: SQUADRA DIMEZZATA MA LA SCALATA CONTINUA

SHARE