Dalla Regione 1,7 milioni per le scuole di Latina. Il PD inizia i sopralluoghi negli istituti della città

di Redazione – La Regione ha stanziato fondi importanti per l’edilizia scolastica e la messa in sicurezza delle scuole dei comuni laziali. “Il 40% delle scuole non rispetta tutte le norme di sicurezza, in particolare dal punto di vista antisismico e, spesso, mancano anche le certificazioni antincendio” ha detto l’assessore regionale Fabio Refrigeri e a Latina la situazione non è migliore.

Alessandro Cozzolino e Gioacchino Quattrola hanno effettuato un sopralluogo alla scuola Vito Fabiani di Borgo Sabotino. “Abbiamo iniziato il nostro tour nelle scuole per valutare quali siano le condizioni degli istituti scolastici e quali priorità dare agli interventi di manutenzione” ha detto il capogruppo del PD in Consiglio comunale che ricorda il finanziamento concesso dalla Regione: “1,7 milioni di euro da poter investire nelle ristrutturazioni e nella manutenzione degli edifici scolastici. È necessario fare una ricognizione di tutti gli edifici per capire quali siano le reali condizioni delle scuole di Latina. Noi del Partito Democratico abbiamo iniziato oggi a fare i sopralluoghi con una delegazione dei consiglieri comunali, con la segreteria e con un tecnico, l’architetto Alessandro Patti, con cui collaboreremo per stilare una lista delle priorità”.

Nello specifico l’Istituto Vito Fabiani di Borgo Sabotino ha diverse criticità “dall’ambiente della caldaia con continue infiltrazioni d’acqua e umidità alle scale antincendio con evidenti problemi di sicurezza, dal controsoffitto della palestra con strutture pericolanti ai bagni con mattonelle divelte e rubinetti chiusi” spiega il segretario democratico che sottolinea come, spesso, ad occuparsi degli interventi siano gli stessi genitori che si autotassano. “Questa buona volontà, però, non si deve sostituire agli obblighi che un’amministrazione comunale deve adempiere”.

SHARE