Da Sezze a Roma: all’Auditorium Costa si narra il folklore della Capitale

di Redazione – Continua la stagione teatrale all’Auditorio Mario Costa di Sezze. Sabato sarà di scena un omaggio alla Capitale con “Roma: tra storie canzoni, vizi e passioni” proposto dalla Compagnia “L’Eco dei Sanpietrini”. Si tratta di uno spettacolo teatrale musicale ispirato al folklore romano. Le storie raccontate rimandano ai classici di Aldo Fabrizi e alle ricette di Sora Lella. Il progetto nasce dal genio di Sarah Mataloni e Lavinia Lalle che hanno voluto creare un testo che mettesse al centro personaggi, musiche e poesie che hanno contribuito a rendere ancora più grande Roma nel mondo. Insieme alla fisarmonica di Fabrizio Masci, ne esce fuori un quadro dei vizi e delle bellezze di Roma, raccontate dai personaggi che l’hanno vissuto negli ultimi due secoli. Ma lo spettacolo non è didascalico: starà alla bravura dello spettatore individuare tra i brani proposti, vizi, passioni e pregi che caratterizzano i romani. Tra i pezzi proposti, ci sono “Roma nun fa la stupida stasera”, “Sempre” di Gabriella Ferri, e il tributo di Lando Fiorini ad Anna Magnani.

La compagnia “L’Eco dei Sampietrini” è stata fondata nel 2013 da Lavinia Lalle e Sarah Mataloni. Nella sua breve carriera vanta collaborazioni con personaggi di spicco come Silvio Raffo e il mastro Francesco Paniccia. Attualmente è giunta al suo quarto spettacolo. L’obiettivo della compagnia è ridare nuova luce a generi letterari e tradizioni popolari messi nel cassetto nel corso del tempo, raccontandoli però in chiave contemporanea.

“Roma: tra storie, canzoni, vizi e passioni”, Auditorium Mario Costa, Via Piagge Marine Sezze – sabato 17 gennaio ore 21

SHARE