Dà in escandescenza nei pressi del Goretti: tossicodipendente fermato, aggrediti anche gli agenti

Polizia

Aggrediva persone all’interno del parcheggio incustodito adiacente al Parco San Marco e all’Ospedale Santa Maria Goretti, e quando sono arrivati gli agenti della Polizia, ha attaccato anche loro. È successo nella mattinata di ieri, il responsabile è un volto noto alle forze dell’ordine. Si tratta di un uomo di 36 anni di origine brasiliana in evidente crisi di astinenza da metadone.

La prima segnalazione di un tossicodipendente che importunava i passanti è stata fatta alle 10.30, ma all’arrivo degli agenti questi si era già dileguato. Una seconda chiamata è arrivata alle 11.20, e questa volta l’aggressore è stato descritto nell’atto di impugnare un’asta di ferro lunga 2 metri. Gli agenti lo hanno notato, senza arma, e lo hanno riportato alla calma. Dopo nemmeno due ore la Polizia è stata nuovamente chiamata a intervenire. Questa volta si trattava di sedare una lite tra tossicodipendenti, di cui uno era il brasiliano, l’altro un volto anch’esso noto alle forze dell’ordine. Quest’ultimo è scappato all’interno del Piazzale dell’Ospedale per sfuggire alle ire del 36enne. Alla vista degli agenti si è scagliato anche contro di loro, inveendo e tentando di colpirli a calci e pugni. Immobilizzato, ha continuato a colpire gli agenti ed è riuscito persino a danneggiare l’autovettura della Polizia. Condotto in Questura, aspetterà il rito direttissimo nelle camere di sicurezza. Dovrà rispondere dell’accusa di resistenza, violenza, minaccia, lesioni a Pubblico Ufficiale e danneggiamento di beni dello Stato.

SHARE