Cozzolino e i progetti falliti da Di Giorgi: “Il porto e lo stadio promesse da campagna elettorale”

di Massimo Guida – Il Sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi nei giorni scorsi ha promesso la realizzazione del porto e un nuovo stadio. Ma all’opposizione queste parole suonano come promesse che non saranno realizzate, perché tra 12 mesi si tornerà inevitabilmente al voto. “Il centro destra ha dato avvio alla campagna elettorale con le solite promesse che non potranno e non sapranno mantenere”, così Alessandro Cozzolino, capogruppo del PD. A fine consiliatura, è il ragionamento dell’esponente democratico, di solito un’amministrazione inaugura le opere portate a termine, mentre a Latina si continuano a fare promesse e a presentare vecchi progetti. “Si parla di nuovo stadio ma, in concreto, la maggioranza è riuscita a far chiudere le curve ospiti e, dopo diversi mesi, la situazione non è stata ancora risolta”, dice Cozzolino. Il Francioni doveva essere ampliato, invece ad oggi ha una capienza ancora minore a causa della chiusura del settore ospiti. E nel mirino di Cozzolino c’è anche il porto di Foce Verde: “Spacciare il porto come una grossa novità vuol dire prendere in giro i cittadini”.

L’unica grande opera inaugurata durante l’amministrazione Di Giorgi, dice Cozzolino, è quella del sottopasso della Pontina, realizzata con fondi della Regione Lazio guidata da Nicola Zingaretti e dal PD. “Mentre il PD ha portato a termine una grande opera per la città, il Comune, dopo mesi di cantiere, ancora non riesce a portare a termine il ponte del Pantanaccio”, continua Cozzolino. Poi dal capogruppo dem parte un ultimo attacco: “Di Giorgi si è presentato come elemento di discontinuità con l’era Zaccheo e invece lo sta ricopiando in tutto e per tutto: dai progetti ai fallimenti”.

SHARE