Cori, iniziata la coltivazione dello zafferano: dal fiore si ricavano spezia e miele

zafferano di cori

È iniziata a Cori la coltivazione dello zafferano. Si tratta di una produzione avviata in via sperimentale nel 2009, che sta ottenendo successo. Il prezioso fiore viene coltivato sulle colline di Cori a 700 metri di altezza sul livello del mare, su un appezzamento di terra una volta usato per il pascolo, e ora trasformato in una meravigliosa distesa viola.

Si tratta di una produzione che va completata in poco tempo. I bulbi, piantati ad agosto, vanno raccolti in questo periodo, uno per uno e la mattina presto, prima che si aprano. Poi si passa alla produzione della spezia vera e propria. Lo stesso giorno della raccolta gli stimmi vengono separati dai fiori ed essiccati a 45°, diventando di colore rosso, e poi vengono confezionati i vasetti.

Non solo la spezia: da questa coltivazione ne deriva anche una particolare produzione di miele. Lo zafferano è uno dei pochi fiori presenti in questo momento dell’anno, quindi attira le api e da esse viene ricavato il miele con lo zafferano, buono e gustoso e soprattutto rispettoso della natura.

SHARE