Contratto di Quartiere, il Comune rilancia il piano da 10 milioni per il Nicolosi e il Villaggio Trieste

Quartiere Nicolosi

Il Comune di Latina riprova ad attuare il programma di intervento complesso conosciuto come “Contratto di Quartiere” per le zone Nicolosi e Villaggio Trieste. Lo stabilisce una delibera di giunta apparsa ieri sull’albo pretorio, ma risalente alla riunione dell’11 ottobre scorso. Si tratta di un progetto di cui si parla ormai da 10 anni, e che doveva essere finanziato da un comitato paritecnico composto da Regione Lazio e Ministero delle Infrastrutture. Il finanziamento da 10 milioni di euro però era stato dichiarato revocato nel 2014, questo perché era stata registrata un discrasia tra l’entità degli interventi coperti da finanziamento e il costo globale del progetto esecutivo che arrivava a toccare i 15,7 milioni di euro.

Il Comune di Latina ha fatto ricorso al Tar e, dopo aver vinto, può ora vedersi riassegnato il finanziamento e procedere con la progettazione. Ciò ha spinto la giunta Coletta a rivedere il piano e lo schema dei lavori, dato atto che rispetto al progetto iniziale, il Comune ha provveduto a sue spese a realizzare opere di urbanizzazione primaria lungo Via Ezio e Via Milazzo, così come ha ristrutturato e riqualificato edifici ERP in Via Virgilio e Via Terenzio. Questi interventi permettono di rivedere le spese e la distribuzione dei fondi. Per questo è stato predisposto un nuovo piano di interventi per il Quartiere Nicolosi e il Villaggio Trieste. Per la Giunta Coletta sono prioritarie la realizzazione del Polo Civico e la sistemazione a verde ed arredo urbano a Piazza Berliguer; la realizzazione del Centro Amministrativo e Centro Culturale con parco circostante in Via Ezio e riqualificazione parco esistente in Via Virgilio, la realizzazione di una struttura sportiva polivalente al Pantanaccio e la realizzazione di un edificio residenziale per studenti universitari all’interno dell’area dell’Università. In un secondo momento si potrà procedere alla ristrutturazione della scuola materna e del centro anziani in Via Ezio. Il tutto rientra nei 10 milioni di euro che dovrebbero venire finanziati.

Il Progetto sarà ora sottoposto al Comitato Partitetico formato da rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e della Regione Lazio.

Saranno il dirigente Giovanni Della Penna e il RUP Eleonora Daga a porre in essere tutte le atività per la realizzazione delle opere.

SHARE