Cisterna, le dimissioni di Eleonora Della Penna prima della sfiducia in Consiglio Comunale

Consiglio comunale cisterna

Non ha avuto scelta Eleonora Della Penna. Non ha potuto fare altro che dimettersi: le è venuta a mancare il sostegno del suo consiglio comunale e della sua stessa maggioranza. Ne ha preso atto oggi. Dopo che la minoranza che ha protocollato la richiesta di un consiglio comunale con all’ordine del giorno la mozione di sfiducia, la maggioranza che non se l’è sentita di andare avanti, suggerendo al sindaco di dimettersi. Troppo grave quello che sta emergendo dall’inchiesta Touchdown che ha portato agli arresti tre assessori, un ex vicesindaco e due consiglieri comunali per quella che è stata definita dagli inquirenti una “gestione spregiudicata della cosa pubblica”.

Preso atto che quel Consiglio non l’avrebbe vista vincitrice, Eleonora Della Penna ha preferito dimettersi prima di essere sfiduciata dal Consiglio Comunale. Alle 14 era attesa una riunione tra il Sindaco e la sua maggioranza, ma, stando alle voci che filtrano dal Comune di Cisterna, la maggioranza non ha trovato Eleonora Della Penna ma solo la sua lettera di dimissioni.

Adesso tuttavia devono trascorrere 20 giorni. Solo allora le dimissioni diventeranno effettive e a Cisterna potrebbe arrivare un commissario prefettizio fino a nuove elezioni, in primavera.

SHARE