Chiusura Palabianchini, De Monaco: “Basta dare colpe al passato”

Salvatore De Monaco interviene sul caso del Palabianchini: “La vicenda della chiusura del palazzetto – ha detto il coordinatore regionale dell’Msi-Destra Nazionale – per il mancato adeguamento alle norme sulla sicurezza rese più stringenti  dalla circolare del capo della Polizia emanata dopo i fatti di Manchester e Torino e dalle disposizioni della Questura, lascia sconcertata tutta la città. Al pari del tentativo maldestro di utilizzare ancora una volta il giochino di addossare le colpe alle passate amministrazioni”.

“Non posso fare a meno di notare – ha continuato – la grande approssimazione con cui è stata gestita questa emergenza allo stesso modo dei tanti altri problemi che si presentano di volta in volta al sindaco Coletta e alla sua giunta. Non si possono lasciare gli uffici a gestire senza indirizzo politico una situazione del genere. È evidente che una volta apprese le nuove prescrizioni previste per consentire l’accesso del pubblico alla struttura andava immediatamente attivata una task force politico-amministrativa per ottemperare e permettere così la ripresa della stagione alle società sportive”.

“Invece oggi – ha incalzato ancora – ci troviamo il sindaco in vacanza in Asia, come abbiamo letto sulla stampa, il dirigente del settore in ferie fino al 4 settembre.  Chiaramente non è il modo giusto di servire la nostra comunità. Ancor più grave se, come sembrerebbe, risponde al vero il fatto che il commissario Barbato abbia lasciato in bilancio ben 450mila euro per la messa in sicurezza della struttura, mentre questa amministrazione in un anno e mezzo di governo non ha trovato il modo di affidare l’incarico professionale per la progettazione dell’intervento”.

“Non vorremmo che magari ad ottobre o novembre, quando si dovesse presentare qualche problema nelle scuole, queste venissero chiuse addossando la colpa alle passate amministrazioni. È vero il PalaBianchini è una struttura vecchia, come molte delle altre strutture sportive della città, ma proprio per questo la Destra, che ha governato Latina fino al 2009, aveva progettato un nuovo stadio e un nuovo Palasport al lido. Noi all’epoca avevamo energia, idee e tanto impegno. Oggi mi pare ci siano solo chiacchiere e tante scuse per mascherare le proprie inadeguatezze”.

SHARE