Camera di Commercio, il Tar respinge il ricorso di Zottola: resta Zappia

Vincenzo Zottola
Vincenzo Zottola

Il Tar ha respinto il ricorso di Vincenzo Zottola che chiedeva l’annullamento dello scioglimento del Consiglio Camerale della Camera di Commercio di Latina. La sentenza è arrivata nella giornata di ieri. Il provvedimento respinge la richiesta di Zottola che avrebbe impilcato anche l’annullamento della nomina di Mauro Zappia quale commissario straordinario della Camera di Commercio. Il ricorso di Zottola, contro Regione Lazio, Camera di Commercio e Ministero dello Svilluppo Economico, chiedeva l’annullamento del decreto del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che il 1° agosto 2016 ha stabilito lo scioglimento del Consiglio della Camera di Commercio e la nomina del Commissario straordinario. Zottola voleva anche l’annullamento dei pareri non vincolanti resi dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’Avvocatura regionale nel maggio 2016, oltre a tutti gli atti e provvedimenti disposti dal commissario straordinario per il rinnovo del Consiglio Camerale.

Si sono quindi costituiti in Giudizio la Regione Lazio, il MISE e Confcommercio. Per il Tar non sussistono i presupposti per rilasciare la misura richiesta dal riccorrente, “atteso che il numero dei consiglieri dimissionari, nella misura superiore al limite prescritto per il normale funzionamento dell’organo consiliare, sembra integrare l’ipotesi di scioglimento”. La sentenza recita anche che non sono stati prodotti danni gravi e irreparabili.

Insomma, niente da fare, Vincenzo Zottola non tornerà alla guida della Camera di Commercio di Latina.

SHARE