Aviointeriors, l’azienda teme il fallimento: arretrati pagati (in parte)

di Redazione – Ieri si è svolta l’udienza sul prefallimento di Aviointeriors. Nulla è stato deciso, e la prossima seduta è ancora da fissare. Ma, neppure tanto casualmente, l’azienda di Tor Tre Ponti proprio ieri ha iniziato a distribuire le spettanze reclamate dai lavoratori licenziati. Non tutti hanno ricevuto stipendi arretrati, tredicesime e tfr. E neppure chi li ha avuti ha ottenuto l’importo per intero. La cosa curiosa è che tutti coloro che non hanno ricevuto l’accredito, sono iscritti alla Fiom.

La mossa è stata sicuramente frutto della strategia dell’azienda che spera così di evitare il fallimento richiesto dagli operai licenziati che reclamano le loro spettanze. Proprio gli esponenti del presidio, che ormai va avanti da circa 6 mesi, ieri hanno svolto l’ennesimo sit-in Tribunale. La prossima settimana esporranno la loro situazione al Ministro Poletti, con il quale è fissato un incontro il 19 marzo.

SHARE