Atto aziendale, convocato il Comitato Ristretto dei Sindaci. Di Giorgi accoglie la richiesta di De Meo

di Redazione – Salvatore De Meo ha ottenuto la convocazione del Comitato ristretto dei Sindaci per valutare i rilievi mossi dalla Regione Lazio in merito all’atto aziendale. Il sindaco di Fondi aveva chiesto nei giorni scorsi al Primo Cittadino di Latina, Giovanni Di Giorgi, di convocare la Conferenza dei Sindaci o in alternativa il Comitato Ristretto, a seguito della conferenza che la Direzione Regionale della Salute aveva bocciato l’atto proposto da Michele Caporossi.

Il Sindaco di Fondi da mesi è impegnato insieme ai colleghi del comprensorio nella tutela dell’Ospedale San Giovanni di Dio che rischia di essere notevolmente ridimensionato se l’atto aziendale fosse approvato. Per questo da tempo chiede modifiche, e soprattutto chiede invano di essere ascoltato dai vertici di Via della Pisana, per illustrare la difficile situazione che deve affrontare ogni giorno l’ospedale fondiano.

L’auspicio del Sindaco di Fondi è che non debbano occorrere tragedie prima che dalla Regione prendano atto della carenza di risorse che sta rendendo invivibile la Sanità. Al contrario spera che si prenda atto delle parole del Ministro della Salute. Beatrice Lorenzin in una recente intervista a La Repubblica ha dichiarato che la Sanità “Non può essere paragonata ad altri comparti pubblici perché ha a che fare con la salute delle persone. Ci sono strutture che hanno carenze di personale e bisogna intervenire per risolverle”.

ATTO AZIENDALE, SIMEONE SOLLECITA DI GIORGI PER LA CONVOCAZIONE DELLA CONFERENZA DEI SINDACI

ATTO AZIENDALE BOCCIATO, DE MEO CHIEDE LA CONVOCAZIONE DELLA CONFERENZA DEI SINDACI

ATTO AZIENDALE, ZINGARETTI SNOBBA FONDI: NESSUNA RISPOSTA A DE MEO SUL SAN GIOVANNI DI DIO

SHARE