Attentato a Tunisi, turisti di Cisterna e Aprilia scampati al massacro dell’Isis

di Redazione – Una coppia di Cisterna e una di Aprilia sono miracolosamente scampate alla strage al museo del Bardo a Tunisi. I turisti pontini erano a bordo della Costa Franciosa che ha fatto tappa a Tunisi. Nell’itinerario del viaggio Costa Crociere consigliava la visita al museo della capitale, e così ha fatto la coppia di mezza età proveniente da Cisterna. Moglie e marito sono rimasti a lungo nelle mani dei terroristi, assistendo alla strage in cui sono morte 24 persone, tra cui 2 cittadini italiani. Quando l’incubo è finito la coppia ha avvertito i familiari, e in particolare la figlia in dolce attesa, rassicurando sulle proprie condizioni di salute.

È andata meglio alla famiglia di Aprilia, una coppia con bambino, che invece non è scesa dalla Costa Franciosa e non si è resa conto dell’attentato tanto da decidere di proseguire normalmente la crociera.

L’attentato è stato rivendicato dall’Isis. Nel blitz sono morti due terroristi, mentre un altro è stato arrestato.

SHARE