Arresti a Latina, FdI difende Maietta e Di Giorgi ma ricorda: loro già sospesi dalla politica attiva

La maxi inchiesta Olimpia, che ha portato all’arresto di 15 persone tra cui l’ex sindaco Di Giorgi e vede coinvolto da vicino anche Pasquale Maietta, colpisce da vicino anche Fratelli d’Italia. 

Il partito sia di Di Giorgi che di Maietta, per il quale sarà la Giunta per le autorizzazione della Camera a decidere o meno di procedere, commenta solo in serata i fatti che hanno scosso la politica pontina e non solo.

È il portavoce regionale di Fratelli d’Italia-An del Lazio, Marco Marsilio, a intervenire sulla questione: “Rispettiamo il lavoro della magistratura e abbiamo fiducia nel fatto che, alla conclusione delle indagini e dei processi, emergerà l’estraneità di Di Giorgi e Maietta dalle accuse addebitategli”.

Marsilio ricorda anche che, alle prime avvisaglie di indagini ed inchieste, il partito ha sospeso i due dalla politica attiva sul territorio scegliendo che “non partecipassero alla recente campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale di Latina. Abbiamo già dimostrato, senza averne alcun obbligo, di non avere interessi oscuri da difendere – spiega ancora Marsilio -. Una scelta di rinnovamento, trasparenza e rispetto istituzionale che i cittadini hanno compreso e premiato mandando il nostro candidato sindaco al ballottaggio”.

SHARE